1
1

Analisi Fondamentale: cos’è?

Analisi fondamentale, analisi tecnica e Forex.

Si parla di analisi fondamentale (che si può definire come lo strumento per la valutazione e lo studio di un investimento, al fine di valutarne la fattibilità, attraverso la definizione del valore di un titolo, di una azienda, e, nel caso del Forex, di una moneta), quando l’analisi avviene attraverso lo studio analitico di fatti economici, finanziari ed anche politici.

Di contro, l’analisi tecnica, si serve, per lo stesso fine, dello studio di aspetti formali, quali i grafici.

Entrambi i tipi di analisi, fondamentale e tecnica, sono molto utili nel Forex, al fine di realizzare utilissime previsioni per l’andamento delle valute.

Analisi fondamentale: gli indicatori.

Innanzitutto, bisogna considerare che lo studio di una valuta, per estensione, significa lo studio dei fatti relativi alla nazione che la adotta come moneta ufficiale; questo avviene attraverso l’analisi di alcuni importantissimi indicatori, di natura economica, finanziaria e politica.

INDICATORI ECONOMICI.

Indicatore del Prodotto Interno Lordo (PIL)

La miglior fotografia dell’economia di una nazione è rappresentata dal PIL (Prodotto Interno Lordo), cioè il valore dell’insieme di tutti i beni e di tutti i servizi prodotti, annualmente, all’interno della nazione stessa.

Indicatore dei prezzi al consumo.

Con riferimento ai prezzi dei beni primari, i prezzi al consumo sono l’indicatore più importante per l’inflazione, che dipende dal potere d’acquisto di una moneta a livello nazionale, con riflessi sui mercati internazionali.

Normalmente, con l’aumento dei prezzi al consumo, aumenta anche il tasso d’interesse della moneta, con conseguente convenienza della valuta nel mercato del Forex.

Indicatore delle vendite al dettaglio.

E’ un indicatore che mostra la salute del commercio all’interno di una nazione, nonché la forza di spesa e l’indice di fiducia dei consumatori.

Indicatore dell’occupazione.

Inutile dire che una piena occupazione e la creazione di nuovi posti di lavoro sono un fattore positivo. Inoltre, se i salari crescono in maniera veloce, questo ha delle conseguenze sull’inflazione.

Indicatore della vendita al dettaglio

E’ un indicatore che mostra la salute del commercio all’interno di una nazione, la forza di spesa e l’indice di fiducia dei consumatori.

INDICATORI FINANZIARI E MONETARI

Indicatore dei tassi d’interesse.

E’ un indicatore importantissimo, nell’ambito del Forex, in quanto influisce, direttamente, sul valore di una moneta rispetto ad un altra.
Giocano un ruolo fondamentale, nel fissare i tassi, i governi e le banche centrali. Quando il tasso d’interesse di una moneta viene variato, la conseguenza è un mercato del Forex segnato dalla volatilità.

Indicatori della bilancia dei pagamenti.

Come ogni azienda che si rispetti deve tener conto delle entrate e delle uscite, così, è bene abbia, una nazione, un bilancio positivo dei pagamenti con l’estero.

E’ infatti augurabile che i pagamenti in entrata dall’estero (esportazione), siano superiori a quelli in uscita (importazioni). Si ha, difatti, una crescita della moneta nazionale in caso di bilancio positivo (surplus).
Indicatore della politica fiscale e monetaria

Indicatore della politica fiscale e monetaria.

La politica fiscale (tasse e spese) di ogni governo è regolata proprio in relazione di una economia che deve avere l’obiettivo della stabilità, che si concretizza, appunto, con la piena occupazione, controllo dell’inflazione, positiva bilancia dei pagamenti.

Questi indicatori sono, per lo più, di natura prettamente economica, finanziaria e monetaria. Oltre ad essi, i traders ne prendono in considerazioni altri, di natura strettamente politica, ma che hanno un riflesso evidenti negli altri indicatori.

Difatti, qualsiasi accadimento nella vita di una nazione ( una crisi di governo, elezioni, discorso di un primo ministro, persino uno scandalo di qualsiasi genere) ha un impatto su uno o più indicatori di carattere finanziario o economico.

Nel Forex, fatta una attenta valutazione di tutti gli indicatori, il trader ha un quadro preciso sullo stato di salute della moneta ed è in grado di fornire dati e, soprattutto, previsioni, sull’andamento della stessa.

Avendo avuto come riferimento indicatori riguardanti principalmente la macroeconomia, le previsioni avranno il pregio di un elevato grado di affidabilità nel lungo termine.

Fonte: it.fxgm.com

 

Show Comments

No Responses Yet

Leave a Reply